Carabinieri scoprono un deposito di merce rubata nei centri commerciali etnei

I primi accertamenti su quanto rinvenuto consentivano di appurare che la merce era stata rubata nelle scorse settimane presso i centri commerciali Etnapolis, Le Porte di Catania, Centro Sicilia e i Portali

I Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante hanno proceduto al Fermo di Indiziato di delitto del rumeno G.A.P., di anni 30, per riciclaggio e ricettazione. I militari, a seguito di una mirata attività info-investigativa scaturita dalla presentazione di diverse denunce inerenti ad alcuni furti in danno dei magazzini di alcuni centri commerciali della città e dell’hinterland catanese, hanno bloccato l’uomo nei pressi della Stazione Ferroviaria di Catania mentre stava vendendo ad alcuni suoi connazionali un personal computer portatile, ancora confezionato nell’imballo originale ad un prezzo notevolmente inferiore al valore di mercato.

Dopo aver verificato la documentazione dello straniero ed avere scoperto, con non poca difficoltà, ove lo stesso domiciliava, i Carabinieri hanno proceduto alla perquisizione di un locale di via Bezzeca del quale il rumeno aveva la disponibilità ed hanno rinvenuto all’interno una copiosa quantità di merce di sicura provenienza illecita, considerato che la maggior parte dei colli era dotata ancora dei dispositivi antitaccheggio impiegati normalmente dagli esercizi commerciali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra la refurtiva recuperata, numerosi capi d’abbigliamento di griffe prestigiose, profumi di marca, orologi e prodotti informatici, per un valore complessivo di circa 30 mila euro. I primi accertamenti su quanto rinvenuto consentivano di appurare che la merce era stata rubata nelle scorse settimane presso i centri commerciali Etnapolis, Le Porte di Catania, Centro Sicilia e i Portali. Sono in corso accertamenti finalizzati sia ad individuare le modalità con cui il rumeno sia riuscito ad aggirare i sistemi antifurto, sia se quest’ultimo facesse parte di un gruppo organizzato specializzato nello svuotare i magazzini dei citati poli commerciali. Parte della refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari che accortisi dei furti avevano già presentato in passato regolare denuncia.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento