Da Catania a Milano con carte di credito false, truffa per 80 mila euro

I quattro sono partiti da Catania nel pomeriggio del 9 maggio per arrivare a Milano il giorno successivo dove si sono incontrati con almeno altri due pregiudicati e la sera, utilizzando codici di carte clonate, hanno concluso 21 operazioni fittizie

Quattro persone sono state fermate dagli agenti del commissariato Città Studi, a Milano, con l'accusa di indebito utilizzo di carte di credito e riciclaggio. Nel corso di un controllo, i poliziotti hanno fermato un'auto con a bordo i quattro e durante la perquisizione del mezzo e' stato trovato materiale per la clonazione di carte di credito. Dalle indagini seguite al sequestro, è emerso che gli indagati - di 32, 21, 42 e 36 anni - sono partiti da Catania nel pomeriggio del 9 maggio per arrivare a Milano il giorno successivo dove si sono incontrati con almeno altri due pregiudicati e la sera, utilizzando codici di carte clonate, hanno concluso 21 operazioni fittizie per quasi 80mila euro in un club privè.

Sul computer dei 4 soggetti sono stati rinvenuti file contenenti codici di carte di credito clonate in Arabia, Argentina e negli Stati Uniti. Sono state eseguite diverse perquisizioni in Lombardia in Emilia Romagna. Secondo quanto reso noto dalla polizia, "le indagini hanno evidenziato che i 4 soggetti facevano parte di un'associazione per delinquere transnazionale finalizzata alla cattura dei codici dispositivi delle carte di credito, al loro indebito utilizzo monetizzando i codici e al successivo riciclaggio con transazioni internazionali". I 4 sono stati fermati anche perche' erano in possesso di passaporti e di una "consistente somma di denaro ucraino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato indagato in stato di libertà anche un 50enne originario di Catania. Sono in corso accertamenti, anche con l'aiuto della Guardia di Finanza, sui locali in cui sono state effettuate le operazioni. Maggiori dettagli verranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terra' alle 11,30 nella sala cronisti della questura di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento