Cronaca

Codacons ai neo amministratori: ”Rinunciate a un anno di indennità”

"Con i soldi risparmiati si potrebbero recuperare preziose risorse pubbliche da destinare a iniziative di sostegno a favore delle fasce più deboli. La rinuncia all'indennità inoltre", ha dichiarato il segretario nazionale Francesco Tanasi

Il Codacons chiede ai neo consiglieri e agli assessori di rinunciare per un anno all’indennità dimostrando così alla cittadinanza catanese “di essere solidali con chi (e sono tanti) non arrivano alla fine del mese e trovano sempre più difficoltà per pagare bollette e rate di mutuo”.

Secondo l’associazione dei Consumatori lasciando nelle casse comunali 12 mesi di indennità “tutti i consiglieri e tutti gli assessori si dimostrerebbero veramente vicini a chi è in grave difficoltà economica”.

“Con i soldi risparmiati si potrebbero recuperare preziose risorse pubbliche da destinare a iniziative di sostegno a favore delle fasce più deboli. La rinuncia all’indennità inoltre – conclude il segretario nazionale del Codacons, Francesco Tanasi – sarebbe certamente apprezzata dai cittadini catanesi che troverebbero anche un valido motivo per riavvicinarsi alla politica perché diminuirebbe la distanza tra la gente e il palazzo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codacons ai neo amministratori: ”Rinunciate a un anno di indennità”

CataniaToday è in caricamento