“Compro oro” in piena attività, chiusi 4 esercizi tra Acireale e Riposto

Quattro esercizi sanzionati e chiusi provvisoriamente nei giorni scorsi dai militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania: tre ad Acireale ed uno a Riposto

“Fase due”: sono 4 gli esercizi di “compro oro” sanzionati e chiusi provvisoriamente nei giorni scorsi dai militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania, tre ad Acireale ed uno a Riposto, per violazione delle restrizioni imposte dal Decreto del Presidente del Consiglio del 26 aprile scorso. La norma, infatti, prevede la riapertura del commercio all’ingrosso, in questo caso di oro e metalli preziosi, ma proibisce tuttora quello al dettaglio con i privati.

In tutti e quattro i casi, invece, è stata rinvenuta presso i locali dell’attività d’impresa la documentazione obbligatoria attestante gli acquisti di metallo venduto da privati negli ultimi giorni, a conferma che il commercio esercitato, almeno in quei casi, non è avvenuto all’ingrosso. Infatti, l’attività di compro oro, intesa come acquisto di rottami da privati, regolarmente riportata in apposita scheda, è un’attività al dettaglio.

Inoltre, tre degli esercizi commerciali controllati dai militari della guardia di finanza della tenenza di Acireale e della compagnia di Riposto avevano comunicato l’avvio dell’attività di commercio all’ingrosso solo negli ultimi giorni di aprile, ed uno addirittura risulta attualmente inattivo al registro delle imprese. È da considerarsi attività all’ingrosso riportato sulla propria licenza, o anche in camera di commercio, per esempio, la vendita dei rottami acquistati prima del DPCM da privati e destinati alla fonderia di fiducia. 

Le Fiamme Gialle hanno, quindi, irrogato la sanzione amministrativa pecuniaria, oltre alla chiusura temporanea per 5 giorni lavorativi ai gestori degli esercizi al dettaglio in quanto non espressamente autorizzati all’apertura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento