Comune, approvata bozza previsionale: bilancio 2014 da 639 milioni di euro

L’assessore Girlando: “Siamo riusciti a ottenere un equilibrio complessivo pur subendo un nuovo, considerevole, abbassamento dei trasferimenti da Stato e Regione che ci ha costretto a nuove riduzioni sulle spese”

La Giunta comunale di Catania ha approvato la bozza di bilancio previsionale per il 2014 che sarà ora presentata per l'esame al Consiglio comunale. L’Assemblea cittadina dovrà provvedere poi alla definitiva approvazione entro il termine massimo del 30 settembre. Prima della bozza di bilancio sono state approvate le delibere propedeutiche,  tra cui il Piano triennale delle opere pubbliche.

"Si tratta - ha detto l'assessore a Bilancio Giuseppe Girlando – di un documento contabile da 639 milioni di euro, di cui circa 430 di spese correnti e 209 di spese in conto capitale. A fronte di queste uscite sono previste entrate tributarie per 310 milioni di euro, trasferimenti da Stato e Regione per 107 milioni e 200 da alienazioni, altri trasferimenti e riscossioni di credito".

"Il bilancio di quest'anno - ha sottolineato Girlando - rappresenta un punto di svolta importante perché siamo riusciti a ottenere un equilibrio complessivo pur subendo un nuovo, considerevole, abbassamento dei trasferimenti da Stato e Regione che ci ha costretto a nuove riduzioni sulle spese. Siamo inoltre riusciti a contabilizzare i costi dell'operazione del Dl 35 e a mantenere un buon livello di attenzione sul comparto sociale. Abbiamo poi finalmente inserito in bilancio i fondi di rotazione per progettazione di nuove opere che ci consentiranno di accedere a finanziamenti europei e nazionali per lavori pubblici di importanza strategica per la città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Adesso – ha concluso Girlando - con ilmiglioramento dell'efficienza della macchina amministrativa e tenendo conto che non dovrebbero esserci ulteriori riduzioni di trasferimenti da parte di Stato e Regioni, pur mantenendo un atteggiamento prudente, possiamo dire che il prossimo anno si interromperà il trend https://admin.cataniatoday.strategy.it/item/edit/id/150732che ha visto negli ultimi anni una costante e progressiva riduzione dei servizi e ci sarà un rilancio dell’azione economio-finanziaria del Comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento