rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Giovani, inclusione e futuro: a Catania nascono i Centri di Aggregazione Territoriale

Si terrà domani martedì 19 aprile, a Palazzo degli Elefanti, la presentazione del progetto che vede la grande collaborazione tra enti pubblici, privato sociale, scuole, famiglie, cittadini

Costruire dei presidi sociali, educativi e culturali che possano accompagnare i bambini e i ragazzi, quelli dal futuro incerto e che vivono ogni giorno l’esclusione sociale, a riconnettersi con il loro territorio diventando “grandi dalle tante opportunità".  È questo il filo che lega il progetto “Centri di Aggregazione Territoriale (CAT) e con percorsi alla Genitorialità e nelle scuole”, messo in campo dal Comune di Catania insieme alle realtà del Terzo Settore e finanziato con i fondi del PON METRO -Città Metropolitane 2014 - 2020; - Asse 3 Servizi per l'Inclusione Sociale.

Martedì 19 aprile, alle ore 10.30, negli spazi dell’Aula Consiliare a Palazzo degli Elefanti di Catania la presentazione del progetto, che vede la grande collaborazione tra enti pubblici,
privato sociale, scuole, famiglie, cittadini. Tutti insieme per rimettere al centro il diritto di essere bambini e ragazzi, di vivere la città con pari opportunità, di accedere all’educazione, alla cultura, ai momenti di svago. Il diritto di avere un futuro nuovo. 

Il progetto ha l’obiettivo, infatti, di rafforzare i servizi socio-educativi, costruendo dei Centri di Aggregazione Territoriale (CAT) che come dei Laboratori a cielo aperto offriranno nei territori a rischio, quali la prima, la quarta e la quinta circoscrizione del territorio catanese, un’agorà di attività e iniziative: supporto scolastico, sport inclusivo, laboratori di teatro e danza, ma anche veri e propri percorsi di animazione ed educazione alla cittadinanza attiva e alla partecipazione civica. 

Alla conferenza di presentazione parteciperanno il Sindaco Facente Funzioni, Roberto Bonaccorsi; il Prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi; il Presidente del Tribunale per i Minorenni di Catania, Roberto Di Bella; l’Assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Lombardo; l’Assessore all’Istruzione Barbara Mirabella; l’Assessore alle Politiche comunitarie Sergio Parisi; il Dirigente Scolastico – ambito territoriale Emilio Grasso; la Dirigente dell’USSM di Catania, Roberta Montalto; alcuni rappresentanti degli Istituti Scolastici e degli enti del Terzo Settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani, inclusione e futuro: a Catania nascono i Centri di Aggregazione Territoriale

CataniaToday è in caricamento