rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Playa / Viale Kennedy

Cibo non tracciato e scarsa igiene nella cucina di un lido della Plaia: denunciato il titolare

Il gestore, un 23enne catanese, inoltre avrebbe omesso di inviare a visita medica di idoneità alla mansione due lavoratori e ciò ha comportato per lui l’applicazione di un’ammenda di 1.228 euro e inviato tardivamente la comunicazione di assunzione di un impiegato

I carabinieri della compagnia di Catania Fontanarossa, in sinergia con i colleghi del 12° reggimento “Sicilia”, del Nil di Catania e del personale dell’Asp sono stati impegnati in un’ampia attività di contrasto all’illegalità diffusa e di controlli preventivi agli stabilimenti balneari del litorale della Plaia.

L’attività ispettiva ha riguardato, tra gli altri, uno stabilimento balneare ubicato sul viale Kennedy, il cui gestore, un 23enne catanese, è stato denunciato. Il giovane, in qualità di datore di lavoro, avrebbe omesso di inviare a visita medica di idoneità alla mansione due lavoratori e ciò ha comportato per lui l’applicazione di un’ammenda di 1.228 euro ed inoltre per la tardiva comunicazione di assunzione di un impiegato gli è stata comminata una sanzione amministrativa di 500 euro. Sono state attivate le procedure per il recupero di contributi Inps e Inail non versati per un importo pari a 350 euro. Nella circostanza, dall’ispezione dei locali della cucina dello stabilimento, è stata riscontrata la mancanza di requisiti generali in materia di igiene e la presenza di prodotti alimentari privi di etichette e indicazioni utili alla tracciabilità con l’applicazione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di 2.500 euro.

Controlli alla circolazione stradale

Nel medesimo ambito operativo sono stati effettuati controlli alla circolazione stradale che hanno consentito l’identificazione di una trentina di persone e la verifica di una quindicina di veicoli. Le violazioni alle norme imposte dal codice della strada hanno comportato l’elevazione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di oltre 7 mila euro e la sottoposizione di 3 veicoli a fermo/sequestro amministrativo e al ritiro di 3 carte di circolazione. Nel corso dei predetti controlli i militari hanno sorpreso un 36enne alla guida di un’autovettura sprovvisto della patente di guida, in quanto mai conseguita, circostanza già rilevatagli una prima volta nell’ultimo biennio e che ha fatto scattare per lui il deferimento all’Autorità giudiziaria e la relativa sanzione amministrativa.

È scattata la denuncia anche per un 33enne di Carlentini che, nelle fasi del controllo avvenuto in strada, ha reso ai militari false dichiarazioni sulla sua identità, mentre, per un 25enne catanese che, durante la perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico a scatto con lama della lunghezza di 7 cm. I militari, a seguito delle numerose perquisizioni eseguite a carico delle persone sottoposte a controllo, hanno sorpreso quattro uomini di 23, 26, 33 e 36 anni in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti che sono state segnalati, quali assuntori alla locale Prefettura.

I carabinieri, infine, hanno anche controllato, costatandone la regolare presenza in casa, una quindicina di persone sottoposte a misure restrittive presso la propria abitazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibo non tracciato e scarsa igiene nella cucina di un lido della Plaia: denunciato il titolare

CataniaToday è in caricamento