Terrorizzava madre e sorella con un martello, preso pregiudicato a Picanello

Su di lui pendeva una denuncia sporta dalla madre e dalla sorella, per il reato di minacce gravi dovute a continue richiesta di denaro

Gli agenti di polizia hanno procedutro al controllo di venti di soggetti agli arresti domiciliari nel quartiere di Picanello, ispezionando anche numerosi veicoli. Nella rete è caduto anche il pregiudicato venticinquenne S.D., sul quale pendeva una denuncia sporta contro di lui dalla madre e dalla sorella, per il reato di minacce gravi dovute a continue richiesta di denaro. L’uomo, che pare abbia persino utilizzato un martello per terrorizzare i congiunti, è stato indagato in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento