Costretta a barricarsi in auto per sfuggire alla furia dell'ex: arrestato stalker

L’uomo un 41enne di Aci Sant'Antonio era recidivo, aveva commesso lo stesso reato in danno di altre donne

I carabinieri del Comando Provinciale, coadiuvati da quelli della stazione di Aci Sant’Antonio, un 41enne  ritenuto responsabile di atti persecutori. L’uomo, già in passato autore di analogo reato commesso in danno di altre donne, proprio per il carattere dispotico era stato lasciato anche dall’ultima compagna, una donna di 44 anni, che a causa della scelta era stata presa di mira.

Azione vessatoria sfociata in un deprecabile episodio accaduto martedì scorso quando lo stalker a bordo di uno scooter ha inseguito la ex, intercettata in auto ad Aci Sant’Antonio, fino al capoluogo etneo. La poveretta, alla quale durante il tragitto è stato intimato più volte di fermarsi, ha prima chiamato al telefono un maresciallo di Aci Sant’Antonio, che in occasione della denuncia le aveva fornito il proprio numero di cellulare, per poi chiedere aiuto anche al 112 nel preciso istante in cui l’energumeno l’ha costretta a fermarsi in via Imperia a Catania dove, sfilandosi il casco, ha iniziato a colpire con veemenza i vetri dell’auto per costringerla ad uscire dall’abitacolo. Nel giro di pochi minuti sono intervenute sul posto le pattuglie del radiomobile e di Aci Sant’Antonio che hanno bloccato ed ammanettato l’aggressore.

La donna è stata visitata e trattata sul posto da personale del 118 che ne ha riscontrato uno stato d’ansia/confusionale. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato inizialmente associato al carcere di Catania Piazza Lanza, dove il Giudice per per le indagini preliminari, dopo aver convalidato l’arresto, ne ha disposto la scarcerazione sottoponendolo: all’obbligo giornaliero di presentazione alla polizia giudiziaria, al divieto di avvicinamento alla persona offesa, l’obbligo di dimora nel comune di residenza nonché della permanenza in casa dalle ore 21:00 fino alle ore 07:00 dell’indomani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento