Spacciava “cocaina” dai domiciliari: arrestato e rinchiuso in carcere

Il 5 agosto scorso, i militari del nucleo operativo lo avevano arrestato - insieme ad un complice - all'interno della propria abitazione, dov'era ristretto ai domiciliari, poiché trovato in possesso di "cocaina"

I carabinieri della compagnia di Gravina di Catania hanno arrestato il 41enne, catanese, Emilio Gangemi, in esecuzione di una ordinanza di aggravamento della misura detentiva emessa dalla Corte di Appello di Firenze.

Il 5 agosto scorso, infatti, i militari del nucleo operativo lo avevano arrestato – insieme ad un complice - all’interno della propria abitazione, dov’era ristretto ai domiciliari, poiché trovato in possesso di “cocaina” e di materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

I giudici etnei, accogliendo l’informativa dei carabinieri, con la quale si richiedeva l’inasprimento della misura detentiva a carico dell’arrestato, hanno ritenuto opportuno inoltrare alla Autorità giudiziaria fiorentina tale istanza che, accolta, ha permesso l’arresto dell’uomo ed il suo trasferimento nel carcere di Catania di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento