rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Elezioni universitarie, Pignataro ci riprova: Codacons chiede passo indietro

Al rettore uscente viene contrapposta da parte di quanti ne sostengono l'incandidabilità, la "minaccia" di ricorrere ancora una volta alla magistratura

Entro il 21 di dicembre dovranno essere presentate le candidature per l’elezione del nuovo rettore dell'università di Catania. Attualmente si sono fatti avanti soltanto il prof. Enrico Foti e l’attuale rettore Giacomo Pignataro. Al magnifico uscente viene però contrapposta la “minaccia” di ricorrere ancora una volta al giudizio della magistratura da parte di quanti ne sostengono l’incandidabilità e ritengono definitivamente chiusa e non ripetibile la sua esperienza.

Sulla vicenda è intervenuto il Codacons che precisa come "se questo accadesse, l’università di Catania dimostrerebbe di voler continuare a  restare nel pantano della conflittualità interna che, anche ricorrendo ripetutamente all’autorità giudiziaria, ha immobilizzato l’attività dell’ateneo e ha ampiamente contribuito a farlo precipitare nella attuale situazione in cui esso è ingloriosamente relegato. Non va dimenticato come la richiesta di chiarimenti in merito alla sentenza del Cga di luglio,  sia servita unicamente a mantenere l’ateneo per altri 6 mesi nel marasma e nell’immobilità".

Per questo il Codacons invita il prof. Pignataro a voler fare un passo indietro non ripresentando la propria candidatura a rettore. "Tale gesto di responsabilità servirebbe a rasserenare il clima e ad evitare l’ennesimo ricorso all’autorità giudiziaria per presunta sua incompatibilità a ricoprire la massima carica dell’università.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni universitarie, Pignataro ci riprova: Codacons chiede passo indietro

CataniaToday è in caricamento