rotate-mobile
Cronaca

Etna, escursionista stremato dalla fatica chiama il soccorso alpino che lo porta in salvo

L'uomo era partito dalla zona del rifugio Citelli e, dopo essere giunto all'osservatorio astronomico di Pizzi Deneri a quota 2800, in fase di rientro non è riuscito a continuare autonomamente, stremato per la distanza percorsa e per l'importate dislivello

I tecnici della stazione Etna Nord del Soccorso Alpino e Speleologico, in collaborazione con i militari del Soccorso Alpino della guardia di finanza, sono intervenuti nel tardo pomeriggio di domenica 4 settembre per il recupero di un giovane escursionista in difficoltà lungo la pista che porta all'osservatorio di Pizzi Deneri, sul versante nord dell'Etna. Le squadre di soccorso hanno raggiunto rapidamente il ragazzo con i mezzi fuoristrada. Il malcapitato era partito dalla zona del rifugio Citelli e, dopo essere giunto all'osservatorio astronomico di Pizzi Deneri a quota 2800, in fase di rientro non è riuscito a continuare autonomamente, stremato per la distanza percorsa e per l'importate dislivello. Valutate le condizioni dell'uomo, i soccorritori lo hanno accompagnato a bordo delle loro auto e trasportato fino al piazzale di Piano Provenzana, dove ad attendere erano presenti i sanitari del 118 con un'ambulanza. Per fortuna, non è stata necessaria l'ospedalizzazione del malcapitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etna, escursionista stremato dalla fatica chiama il soccorso alpino che lo porta in salvo

CataniaToday è in caricamento