Esercizi di informatica fin dalla scuola primaria, il progetto di una insegnante

Proporre il coding, ovvero la “programmazione”, fin dalla scuola primaria per recuperare il gap informatico rispetto alle altre nazioni. E’ l’obiettivo di Cristina Galfo, docente precaria di Modica, laureata a Catania in Informatica, che insegna a Mantova

Proporre il coding, ovvero la “programmazione”, fin dalla scuola primaria per recuperare il gap informatico rispetto alle altre nazioni. E’ l’obiettivo di Cristina Galfo, docente precaria di Modica, laureata a Catania in Informatica, che insegna a Mantova. 

Da 8 mesi è online il suo blog, www.codingcreativo.it, che sta registrando un boom quotidiano di accessi. Registra in media 6000 visite giornaliere da tutta Italia e non solo. A visitare il blog non sono solo studenti ma chiunque si vuole avvicinare al mondo della programmazione.

Ma come è nato questo progetto?
“L’idea è nata dall'esigenza di mettere a disposizione degli studenti materiale stimolante e creativo sui vari linguaggi di programmazione - risponde la docente - La piattaforma offre tutorial ed esercizi svolti che spaziano dalla creazione di un semplice gioco a delle applicazioni più complesse di matematica e fisica. Grazie a questi esempi si vede subito ciò che è possibile realizzare e si mostrano le potenzialità della programmazione”.

“Ognuno può seguire un tutorial strutturato su vari livelli e imparare così le basi della programmazione. Ad esempio chi vuole imparare il Python sceglie di seguire le lezioni e gli esercizi spiegati dettagliamene nella sezione 'Tutorial Python'. Allo stesso modo chi vuole acquisire conoscenze su altri linguaggi come il C++, JavaScript, ecc. La sezione sul coding con Scratch è rivolta anche alla scuola elementare con delle lezioni molto semplici su come utilizzare la programmazione a blocchi. La programmazione aiuta molto nello sviluppo del pensiero computazionale e i benefici si estendono in tutti i campi, quindi si dovrebbe proporre il coding fin dalla scuola dell’infanzia e primaria, anche senza strumenti informatici. Il coding infatti si deve intendere come uno strumento didattico che va al di là della scrittura del codice. Lo scopo principale è quello di imparare a ragionare sulla risoluzione di problemi più o meno complessi”, spiega.

“Per il futuro - conclude la Galfo -prevedo di ampliare i contenuti del blog in modo da riuscire ad essere una piattaforma di riferimento per imparare a programmare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento