menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estate catanese, al via la stagione concertistica dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini

Un calendario di 60 concerti, che avranno luogo fino al 25 settembre, e si terranno nelle due location del Castello Ursino e di Palazzo della Cultura. A tenere a battesimo la stagione concertistica sono stati, stamattina nel Palazzo della Cultura, l'assessore ai Saperi e alla Bellezza condivisa Orazio Licandro e il direttore dell'Istituto Bellini Carmelo Giudice

La Sinfonia dal nuovo mondo di Dvorak aprirà la stagione concertistica dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini con l’esecuzione affidata all’ampia formazione dell’Orchestra Giovanile, avviando una ricca stagione musicale, fruibile gratuitamente, promossa dal Comune di Catania nell'ambito dell'Estate in Città, a partire da venerdì 10 luglio.

Un calendario di 60 concerti, che avranno luogo fino al 25 settembre, e si terranno nelle due location del Castello Ursino e di Palazzo della Cultura. A tenere a battesimo la stagione concertistica sono stati, stamattina nel Palazzo della Cultura, l'assessore ai Saperi e alla Bellezza condivisa Orazio Licandro e il direttore dell'Istituto Bellini Carmelo Giudice affiancato dalla vicepresidente Graziella Seminara.

“Una rassegna ampia e variegata – ha detto l'assessore Licandro - che attraversa tre secoli di storia musicale e arricchisce con il talento di questi giovani artisti l'estate catanese, nel segno di una tradizione che è molto apprezzata da cittadini e turisti”.

“Le varie formazioni musicali – ha spiegato il direttore Giudice - saranno composte prevalentemente da studenti di primo e secondo livello. Il nostro obiettivo è infatti quello di offrire ai ragazzi più meritevoli un palcoscenico prestigioso”.

E di sicuro talento sono i quattro giovani flautisti Martina Fasano, Eugenia Cantone, Mariangela Cavallaro e Giorgio Lo Cirio che, guidati dala docente Erminia Di Mauro, hanno aperto la conferenza stampa sulle note di Badinerie di Bach e Alleluja di Hendel.

“Il raggio d'azione dell'Istituto – ha aggiunto Giudice – quest'anno, fra l'altro, si amplierà sul territorio siciliano del sud-est, con concerti nell'antico mercato di Siracusa, nell'auditorium Ferreri di Ragusa Ibla e nella biblioteca comunale di Caltagirone”. Il repertorio musicale proposto spazierà dalla tradizione classica del settecento e ottocento al jazz, alla musica contemporanea sino alle più belle colonne sonore di film. Gran parte delle performance sono affidate all’Orchestra Giovanile che è la grande formazione musicale del prestigioso Istituto ma anche ai gruppi cameristici e al pianoforte solista.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento