Estorsione ai danni del presidente di una Cooperativa Sociale

L'uomo che aveva lavorato alle dipendenze della Cooperativa quale addetto ai servizi di nettezza urbana nel Comune di Catania, pretendeva che gli venisse riconosciuta una somma di denaro in conto liquidazione

Ieri, personale della Squadra Mobile ha arrestato il pregiudicato catanese R.P. nella flagranza del reato di estorsione in danno del presidente del consiglio di amministrazione di una Cooperativa Sociale.

L'uomo che aveva lavorato alle dipendenze della Cooperativa quale addetto ai servizi di nettezza urbana nel Comune di Catania, pretendeva che gli venisse riconosciuta una somma di denaro in conto liquidazione, benchè la società avesse trattenuto i soldi per saldare un debito che lo stesso aveva assunto nei confronti di una finanziaria.

Dopo reiterate richieste, R.P. era passato alle vie di fatto dapprima facendosi spalleggiare da un complice (in corso di identificazione) che aveva malmenato l’ex datore di lavoro dichiarandosi “mafioso”, poi reiterando la minaccia di pesanti ritorsioni fino all’ottenimento di quanto preteso.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

  • Evade dai domiciliari per andare in discoteca, arrestato 54enne

Torna su
CataniaToday è in caricamento