rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Etna, forte degassazione: fase parossistica conclusa

L'ampiezza media del tremore vulcanico ha mostrato una graduale diminuzione, mantenendosi attualmente su livelli bassi. L'attività dell'Etna, che è coperta di neve, ha attirato turisti e villeggianti che hanno deciso di festeggiare il Capodanno sul vulcano attivo

Un'intensa attività di degassazione dalle "bocche" sommitali caratterizza l'attività dell'Etna, che ha concluso ieri sera la sua nuova fase parossistica, cominciata il 30 dicembre scorso.

Dal nuovo cratere di Sud-Est emerge una colata, la cui alimentazione si sta riducendo, che si riversa nella desertica Valle del Bove, dove il fronte più avanzato staziona vicino a monte Simone.

L'ampiezza media del tremore vulcanico ha mostrato una graduale diminuzione, mantenendosi attualmente su livelli bassi. L'attività dell'Etna, che è coperta di neve, sta attirando turisti e villeggianti che festeggiano il Capodanno sul vulcano attivo più alto d'Europa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etna, forte degassazione: fase parossistica conclusa

CataniaToday è in caricamento