Parcheggi Sostare, Feditalimprese: "Esenzione parziale della tariffa ai commercianti"

Il direttore provinciale Michele Neri propone un "abbonamento settimanale e/o mensile con un piano tariffario adeguato"

Feditalimprese denuncia le difficoltà nel sostenere i costi relativi alla sosta per tutti i commercianti titolari di piccole attività. Lo fa attraverso le parole del direttore provinciale Michele Neri, il quale precisa: "E' necessario riconoscere ai commercianti, ai lavoratori autonomi e agli imprenditori l'esenzione parziale della tariffa sulla sosta che consenta il parcheggio giornaliero di un'unica vettura nelle zone limitrofe all'ubicazione della propria attività mediante abbonamento settimanale e/o mensile con un piano tariffario adeguato che la Pubblica Amministrazione riterrà opportuno"

Neri solleva alcuni dubbi inoltre riguardo al servizio fornito dalla società Sostare: "Il dibattito sui parcheggi gestiti dalla società Sostare è sempre più frequentemente concentrato sulla possibilità di aumentare il costo del ticket, mentre sempre meno si può discutere dei vantaggi e benefici che purtroppo tardano ad arrivare: lo dimostra la scarsa manutenzione delle strade e degli stalli, l'insufficiente illuminazione, e colonnine per il parcheggio prese di mira da atti vandalici, oggetto di scasso e furto e non rimpiazzate celermente all'occorrenza"

"La distribuzione risulta spesso insufficiente a una consona copertura sul territorio - aggiunge il direttore provinciale - e obsoleta per la sua funzionalità visto l'impiego che limita il pagamento unicamente con monete con mancata restituzione di resto che calcola la scadenza sull'importo versato e non reso piuttosto che sull'effettiva permanenza di sosta prevista. Tale circostanza induce il conducente a cercare un punto di cambio monete con il rischio di ritrovare l'ammenda per il mancato pagamento nella, seppur breve, tempistica dell'operazione"

"Ad essere danneggiati - ribadisce Neri infine - sono principalmente i piccoli esercenti poiché l'utente medio, per evitare lo stress della sosta a pagamento, in questi termini e a queste condizioni, dimostra maggiore propensione d'acquisto presso i Centri Commerciali dislocati dai centri urbani, avendo un risparmio in termini economici sul parcheggio, e maggiore controllo e sicurezza sul proprio veicolo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento