Fipet contro gli aumenti Sostare: "Attendiamo ancora riduzione ticket notturno"

Secondo la nuova legge di stabilità, tutte le macchinette devono dotarsi di lettori per consentire i pagamenti elettronici e carte di credito. Cosa che a Catania non è avvenuta

La Federazione Italiana Pubblici e Turismo di Catania si fa portavoce dei dubbi, lamentele e perplessità dei commercianti e cittadini catanesi in relazione agli aumenti delle tariffe sostare con un comunicato che critica duramente l'operato dell'amministrazione comunale.

"Notiamo con grande dispiacere che l’adeguamento delle tariffe a rialzo viene eseguito con estrema celerità e attenzione, mentre stiamo attendendo, da mesi ormai, l’adeguamento delle tariffetrisce blu notturne, che avrebbero dovuto essere abbassate ad un euro per tutta la durata della notte e l’installazione di cartelli luminosi per informare la cittadinanza. Sembra che gli interventi che possano migliorare la qualità della vita dei cittadini e commercianti siano sempre a rilento, sempre malfunzionanti, sempre complicati da realizzare.

"Per adeguare una macchinetta a dare il resto (tecnologia che sembra essere largamente a disposizione da tempo risalente) passano mesi e mesi. Secondo la nuova legge di stabilità, tutte le macchinette devono dotarsi di lettori per consentire i pagamenti elettronici e carte di credito. Cosa che a Catania non è avvenuta. Eppure le multe continuano a farle. Così come restiamo ancora in attesa di risposte sul perché persista il mistero delle strisce bianche, del mistero della penale elevata immediatamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento