Fratelli d'Italia, il "Ritorno al Futuro" del movimento Avanguardia

La nota di Massimiliano Giammusso, sindaco di Gravina di Catania, a commento dell'evento che ha ufficializzato l'ingresso nel partito di Giorgia Meloni

L'arrivo di Giorgia Meloni a Catania ha sancito quello che da Massimiliano Giammusso - sindaco di Gravina di Catania e presidente del movimento politico culturale Avanguardia – è stato definito un “Ritorno al Futuro”. Una comunità politica che ha ritrovato unità sui valori e sulla condivisione del percorso che restituirà progettualità all'azione politica per il rilancio del territorio etneo. "Con l'ufficialità dell'ingresso in Fratelli d'Italia siamo pronti a scrivere una nuova pagina politica – ha commentato Massimiliano Giammusso – le dinamiche degli ultimi anni ci avevano consegnato una fase che sotto certi aspetti ha penalizzato le giovani generazioni, i militanti ma sopratutto la formazione di una classe dirigente che tenesse insieme l'esperienza sul campo e le nuove energie che operavano con impegno e passione per costruire radicamento sul territorio. Si tratta di un “Ritorno al Futuro” perché ritroviamo gli amici con cui abbiamo iniziato a fare politica e con i quali condividiamo da sempre valori e orizzonti culturali, ma ci proponiamo di progettare il futuro e lo sviluppo umano, sociale ed economico della nostro territorio. Scegliamo di aderire a un partito autenticamente conservatore che concretamente parla alle reali esigenze dei cittadini seguendo la traccia dei valori che contraddistinguono la nostra identità. Torniamo dunque a parlare di famiglia, di lavoro, di infrastrutture sulla base del “patriottismo municipale” richiamato da Guido Castelli, già sindaco di Ascoli Piceno e presidente della Fondazione Ifel per la finanza e l'economia locale. Il nostro punto di partenza è l'ottimo risultato del 10 % ottenuto a Gravina da Fratelli d'Italia alle scorse elezioni europee, che ci ha visti coinvolti nel sostegno a Giorgia Meloni, Raffaele Stancanelli e Luca Cannata che ufficialmente ha fatto ingresso in Fratelli d'Italia insieme alla sorella Rossana Cannata, deputata all'assemblea regionale siciliana. Ringrazio Basilio Catanoso e Salvo Pogliese per essere stati dei punti di riferimento insostituibili in questi anni difficili nella destra italiana".

"Gravina di Catania sarà una delle basi di questo radicamento nell'hinterland etneo – ha commentato Emanuele Mirabella, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia – una presenza testimoniata dai tantissimi riferimenti cittadini che partecipano alla vita politica della città che hanno deciso di aderire a Fratelli d'Italia, molti dei quali sono presenti all'interno dell'Istituzione comunale: a partire dagli assessori Patrizia Costa, Alfio Cannavò e Salvo Santonocito, il vicepresidente del Consiglio comunale Enzo Santoro; i consiglieri comunali Francesco Ferlito, Paolo Korye Franco Marcantonioe dai componenti dell'Ufficio di Gabinetto del sindaco Marco Rapisarda e Agata Viola".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È importante sottolineare come questa rinnovata sfida politica non si riduce a una mera somma algebrica di capacità elettorali – ha specificato ancora il primo cittadino Massimiliano Giammusso – le nostre forze risiedono soprattutto nel coinvolgimento di tanti esponenti di Avanguardia, movimento politico culturale che presiedo, un laboratorio di partecipazione, dibattito e formazione delle classi dirigenti, presente anche in diverse parti della Sicilia orientale. Appartengono a questa realtà tra gli altri: Erio Buceti, presidente della IV municipalità di Catania, Bruno Spitaleri, consigliere del Comune di Pedara, Luca Scrofani, segretario politico del movimento, Dario Moscato consigliere d'amministrazione della Sidra. E ancora: Luca Sangiorgio e Carmelo Nicotra, consiglieri del Comune di Catania, Mario Privitera e Cesare Marzullo, già consiglieri rispettivamente della VI e IV circoscrizione di Catania, Maria Concetta Ginardi, consigliere della III circoscrizione di Catania; Fabio Savasta, consigliere del Comune di Mascalucia; Gaetano Agosta, consigliere del Comune di Vizzini; Orazio Scalia, consigliere del Comune di San Pietro Clarenza; Giovanni Rametta, consigliere del Comune di Avola; Pietro Formica, consigliere del Comune di Milazzo; Marco Sanfilippo, presidente del Consiglio comunale di Nicolosi; Andrea Maiorana già presidente provinciale Forza Italia Giovani. Al nostro movimento territoriale fanno riferimento inoltre le associazioni Alleanza Universitaria e Azione Universitaria Catania".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento