Beccati mentre cercano di far “sparire” un Suv rubato: arrestati a Librino

Il Suv – un Nissan Juke – era stato rubato a Catania il 15 luglio scorso

I carabinieri di Librino hanno arrestato i fratelli Gaetano Privitera, Giuseppe Privitera, Angelo Privitera e Giuseppe Fraschilla, poiché ritenuti responsabili di ricettazione in concorso.

Il Suv – un Nissan Juke – era stato rubato a Catania il 15 luglio scorso. Ieri sera i militari, pattugliando il quartiere del capoluogo etneo, in una zona semideserta del viale Nitta, hanno sorpreso i quattro malviventi mentre erano intenti a smontare le targhe dell’auto per poi caricarla su di un carro attrezzi.

Vedendosi scoperti, sono fuggiti a piedi per le campagne circostanti. Dopo un lungo inseguimento i carabinieri sono riusciti a bloccarli ed ammanettarli. Il carro attrezzi è stato sequestrato mentre gli arrestati, in attesa della direttissima, sono stati relegati agli arresti domiciliari. L’autovettura rubata è stata restituita al legittimo proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento