Cronaca Giarre

Giarre, bomba davanti asilo: il racket è la prima pista

La pista dell'intimidazione estorsiva potrebbe essere una delle chiavi di lettura, ma altre piste non vengono sottovalutate, tra cui una presunta rappresaglia contro il parroco della chiesa Regina Pacis

Continuano le indagini dei carabinieri sul presunto attentato ai danni dell'asilo "Il Giardino dei bimbi" di viale Don Minzoni, a Giarre.

La pista dell'intimidazione estorsiva potrebbe essere una delle chiavi di lettura, ma altre piste non vengono sottovalutate, tra cui una presunta rappresaglia contro il parroco della chiesa Regina Pacis, don Vittorio Sinopoli, che di fatto è il titolare della struttura scolastica.

Si conoscerà, solo nei prossimi giorni, l'esito delle analisi affidate ai Ris di Messina sui reperti raccolti nel parco giochi dell'asilo privato, tra cui un pezzo di lamiera che potrebbe fare parte di una piccola bombola gpl riempita di polvere pirica. Intanto, cresce l'indignazione dei giarresi per il vile attentato.

Nel frattempo, questa mattina, davanti la Materna i genitori hanno messo in atto una manifestazione e una petizione per chiedere ai carabinieri una maggiore vigilanza nella zona della scuola.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giarre, bomba davanti asilo: il racket è la prima pista

CataniaToday è in caricamento