I giornalisti di Telecolor licenziati nel 2006 saranno reintegrati e risarciti

Il gruppo Ciancio è stato condannato a reintegrare sul posto di lavoro i dipendenti Valter Rizzo, Alfio Sciacca, Fabio Albanese, Nicola Savoca, Katia Scapellato e Giuseppe La Venia licenziati da Telecolor nel 2006

Il gruppo Ciancio è stato condannato a reintegrare sul posto di lavoro i dipendenti Valter Rizzo, Alfio Sciacca, Fabio Albanese, Nicola Savoca, Katia Scapellato e Giuseppe La Venia licenziati da Telecolor nel 2006, emittente nella quale lavoravano con contratto giornalistico da anni. 

Secondo la sentenza emessa dalla Corte d'Appello di Catania sezione Lavoro, i licenziamenti non sarebbero avvenuti per cause economiche. La Corte d'Appello accogliendo, quindi, la tesi difensiva dei giornalisti licenziati senza adeguata motivazione, ordina il gruppo Ciancio, a "reintegrare i medesimi nei posti di lavoro precedentemente occupati, a risarcire loro il danno pari, per ciascuno, a un'indennità dai medesimi goduta dalle date dei licenziamenti sino all'effettiva reintegra, detratto quanto percepito dai medesimi in questi anni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gruppo Ciancio deve corrispondere "in ogni caso un'indennità pari a 5 mensilità dell'ultima retribuzione globale di fatto goduta, oltre agli interessi legali e rivalutazione monetaria". La Corte d'Appello "condanna altresì la società -si legge ancora nella sentenza- al versamento dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti per ciascuno dei lavoratori dal momento del licenziamento all'effettiva reintegra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento