rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Giornata della memoria, ricordare affinchè gli orrori del passato non si ripetano mai più

Presso il liceo Ginnasio "Mario Cutelli", il prefetto Maria Carmela Librizzi sarà presente insieme alle autorità civili, militari e religiose. Saranno anche consegnate agli eredi, le medaglie d'onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti

Ricordare affinchè gli orrori del passato non si ripetano mai più. Oggi è la giornata della memoria e, come ogni anno, sono tanti gli appuntamenti per celebrare questa giornata non dimenticando l'Olocausto, con l'obiettivo di sensibilizzare a combattere ogni forma di antisemitismo.

A Catania, l'appuntamento è presso il liceo Ginnasio "Mario Cutelli" dove il prefetto Maria Carmela Librizzi sarà presente insieme alle autorità civili, militari e religiose. Saranno anche consegnate agli eredi, le medaglie d'onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra nell'ultimo conflitto mondiale.

Riceveranno il riconoscimento, che sarà ritirato dagli eredi, Achille Caltabiano, Salvatore Incorpora, Salvatore Pappalardo, Francesco Raineri. Nel corso della cerimonia agli interventi dei relatori seguiranno la messa in scena di una piece a cura del laboratorio teatrale del Liceo, la lettura di brani in tema da parte degli alunni e alunne e l’esibizione del Coro dello stesso Istituto.

La manifestazione si svolgerà nel rigoroso rispetto del distanziamento e delle altre misure anticovid, Potrà essere seguita in streaming sul canale youtube dello stesso istituto scolastico.

"La Giornata della Memoria riafferma i valori di una lezione universale: le discriminazioni di ogni tipo, la dignità umana calpestata, la ferocia di uomini contro uomini sono il brodo di coltura di tragedie immani che – ancora oggi – si ripetono nel mondo. Il ricordo di quanto accaduto settantasette anni fa è doveroso e necessario per opporre gli anticorpi della ragione al delirio che produsse l’orrore di Auschwitz". Ha dichiarato il presidente della Regione siciliana Nello  Musumeci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della memoria, ricordare affinchè gli orrori del passato non si ripetano mai più

CataniaToday è in caricamento