Spese "pazze" all'Ars, il terremoto investe anche 17 deputati catanesi

Un lungo elenco per le spese pazze dell'Ars. Dai gioielli all'ultimo ritrovato della tecnologia. Dai fumetti alla crociera con l'amante. Tutto con i soldi pubblici. Ecco chi sono i catanes che dovranno dare spiegazioni in merito a questa inchiesta

Foto Catania Bene Comune

Un lungo elenco per le spese pazze dell'Ars. Dai gioielli all'ultimo ritrovato della tecnologia. Dai fumetti alla crociera con l'amante. Tutto con i soldi pubblici. A dover dare spiegazioni per questa inchiesta, a dover dimostrare puntualmente l'uso fatto del denaro pubblico ci sono anche alcuni deputati regionali eletti nel Collegio di Catania, alle penultime e ultime elezioni sono 17. Ecco i loro nomi, i loro partiti e il loro peso politico.

Concetta Raia, Partito Democratico. Esponente politico di punta del gruppo dirigente della Cgil catanese

Lino Leanza, fondatore di Articolo 4. Ex braccio destro di Raffaele Lombardo, elemento portante delle coalizioni che hanno eletto Rosario Crocetta ed Enzo Bianco ( per lui avviso di garanzia).

Salvo Pogliese, Forza Italia. Esponente di spicco della destra catanese.

Nicola D'Agostino, Udc. Ex esponente dell'MPA di Lombardo ha gestito, per l'Udc, l'avvicinamento al Partito Democratico ( per lui avviso di garanzia),

Raffaele Lombardo, Mpa. Ex Presidente della Regione, inquisito per concorso esterno in associazione mafiosa.

Nino Di Guardo, Partito Democratico. Attuale Sindaco di Misterbianco

Marco Forzese, Democratici e Riformisti. Dopo aver svolto incarichi per le amministrazioni del centrodestra ora è azionista delle coalizioni di Crocetta e Bianco.

Giovanni Cristaudo, già PDL. È stato condannato per concorso esterno in associazione mafiosa nel processo IBLIS.

Giuseppe Spampinato, Il Megafono.

Raffaele Nicotra, Articolo 4. Braccio destro di Lino Leanza.

Guglielmo Scammacca, già Mpa. Fedelissimo di Raffaele Lombardo.

Salvatore Giuffrida, Udc. Già Sindaco di Tremestieri.

Giovani Barbagallo, Partito Democratico.

Orazio D'Antoni, già mpa. È stato condannato nel processo per il buco di bilancio al Comune di Catania.

Francesco Calanducci, già mpa.

Giuseppe Arena, già mpa.

Dino Fiorenza, già mpa ( per lui avviso di garanzia).

Questi i nomi diffusi la notte del 15 gennaio. Come precisa Catania Bene Comune, sembra che si siano aggiunti alla lista degli indagati anche Fausto Fagone, già Udc, e Vincenzo Oliva, già mpa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento