Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Giarre

Inps chiede 23mila euro per invalido morto, ma lui è vivo

Dagli uffici dell'Inps catanese confermano che quanto avvenuto, rientra nei piani di verifica pagamenti cosiddetti "post mortem" e che il pagamento della pensione non è stato mai sospeso

L'Inps ha avanzato la richiesta a una donna di Giarre di restituire 23mila euro incassati in qualità di delegata a ritirare la pensione di invalidità del nipote disabile, che all'Inps risultava deceduto dal 2003, ma che invece è ancora vivo.

Anzi, negli anni scorsi si è sottoposto a visite di controllo. Dagli uffici dell'Inps catanese confermano che quanto avvenuto, rientra nei piani di verifica pagamenti cosiddetti 'post mortem' e che il pagamento della pensione non è stato mai sospeso.

Ciò, evidenziano dagli uffici catanesi dell'Inps, non ha dunque procurato disagi economici. L'Istituto di previdenza fa sapere inoltre che è stato già avviato l'iter per l'annullamento della richiesta di pagamento alla delegata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inps chiede 23mila euro per invalido morto, ma lui è vivo

CataniaToday è in caricamento