rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Inclusione sociale / Biancavilla

"La bellezza non conosce diversità", al via il progetto pilota

L'idea nasce a Biancavilla comune della provincia di Catania. Un progetto, nell’idea degli organizzatori, che ha l’obiettivo di fare cultura come “fattore di inclusione sociale”

Educare all’arte e allo stupore nella convinzione, come diceva lo scrittore e filosofo Fëdor Dostoevskij, che solo così il mondo potrà salvarsi. È questo il principio ispiratore che ha mosso Vito Nicotra, Giusy Mastrantonio, Agata Gioco , Maria Gioco, Concetta Mazzone e Lusiana Aiello con la sua associazione culturale “Bellessere” a ideare, promuovere , insieme al coordinamento Inclusione Sociale E Terzo Settore di Fi , condotto da Dario Velini, il progetto “La bellezza non conosce diversità”. Corso di taglio ed estetica, l’idea nasce a Biancavilla comune della provincia di Catania . Un progetto, nell’idea degli organizzatori, che ha l’obiettivo di fare cultura come “fattore di inclusione sociale”. Il corso è, infatti, finalizzato a dare una chance a ragazzi svantaggiati, con difficoltà . Etica ed estetica insieme per abbattere le barriere della diversità e fare inclusione sociale. La finalità del corso è porre l’accento sull’importanza dell’integrazione, dello scambio e del dialogo nel pieno rispetto reciproco. Un’opportunità di coinvolgimento offerta dall'associazione e la sede del progetto, ovvero la scuola "Education center" nella convinzione che la bellezza dell’Arte, la creatività e l’impegno possano contribuire a colmare le differenze e avviare nuovi percorsi di socializzazione. In concreto, una volta formata la classe dei partecipanti al corso, rivolto intanto a 20 ragazzi con diverse disabilità, sarà data la possibilità di partecipare gratuitamente, un modo per affrancarli dell'indifferenza e far conoscere loro la bellezza dell’arte.Alla scuola Education Center di Biancavilla è affidata la didattica con insegnanti qualificati nella materia. Il corso prevede dal 31 gennaio 2121 al 10 giugno 2121, quattro incontri mensili, ogni lunedì per permettere a questi aspiranti realizzatori di Bellezza di vivere questo importante progetto di Inclusione Sociale -lavorativa . Alla fine del progetto “La bellezza non conosce diversità"saranno rilasciati degli attestati di partecipazione e uno sarà creato uno spettacolo per far vedere alle famiglie che il talento parte con l'inclusione e non dalla indifferenza. Un ringraziamento per l’amministrazione comunale tutta per aver aderito al progetto, in particolare all’assessore alle pari opportunità Giorgia Pennisi per presenza e vicinanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La bellezza non conosce diversità", al via il progetto pilota

CataniaToday è in caricamento