Cronaca

Ladro seriale terrorizzava le donne alla guida: 20 colpi in 2 mesi

Dopo aver distratto le sue vittime, arruffava tutto quanto era contenuto all’interno delle auto

Massimo Luigi D’Aquino: ha un nome l’uomo che stava letteralmente terrorizzando diversi comuni dell’hinterland catanese, a causa della sua abilità nel compiere furti su autovettura. Sceglieva accuratamente le sue vittime: sempre donne sole alla guida. Dopo averle distratte con i più disparati stratagemmi, arruffava tutto quanto era contenuto all’interno delle auto.

Agiva sempre solo ed a bordo della sua moto, guidata tra l’altro senza patente poiché revocata, che faceva sfrecciare veloce per dileguarsi dopo aver commesso i furti. In soli due mesi aveva commesso più di venti furti, tutti con lo stesso modus operandi, nei comuni di Viagrande, Trecastagni, Aci Sant’Antonio, Pedara, Belpasso e Nicolosi.

I carabinieri di Viagrande hanno finalmente identificato il novello Lupin e mercoledì mattina lo hanno finalmente portato in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro seriale terrorizzava le donne alla guida: 20 colpi in 2 mesi

CataniaToday è in caricamento