Largo Bordighera nel degrado, una petizione per ottenere la pulizia e il decoro

A chiedere un intervento è Maurizio Mirenda consigliere comunale del gruppo "Grande Catania": "Ancora oggi la piazza, a pochi passi dal centralissimo viale Vittorio Veneto, resta in condizioni penose"

"In questi ultimi mesi sulle condizioni e le richieste di intervento su Largo Bordighera si è detto e scritto di tutto. Ma alla fine il risultato è sempre lo stesso: una piazza dove le persone devono stare sempre attenti a non essere investiti dagli scooteristi e dove il degrado e l’abbandono dell’arredo urbano “invitano” la gente e scegliersi un altro luogo dove socializzare". A dichiararlo è Maurizio Mirenda consigliere comunale del gruppo “Grande Catania, che ha organizzato una petizione per ottenere la pulizia e il decoro della struttura.

largo bordighera (2)-2-2Decine e decine di firme che si sono scontrate contro un’amministrazione sorda alle richieste dei cittadini, come la definisce lo stesso Mirenda. "Adesso i nodi vengono al pettine e quei lavori mai cominciati, quelle iniziative mai portate a termine e quegli operai mai impegnati hanno provocato grossi problemi anche ai commercianti del quartiere che sulla riqualificazione di Largo Bordighera ci hanno creduto ed hanno investito tempo e denaro nelle proprie attività. Ancora oggi la piazza, a pochi passi dal centralissimo viale Vittorio Veneto, resta in condizioni penose", continua il consigliere.

Pulizia, cura del verde e sicurezza diventano pura utopia. Con l’inizio della stagione estiva la situazione non farà altro che peggiorare con la terra che invaderà ancora i vialetti e la polvere che renderà l’aria irrespirabile. "Quando cominceranno i piani di recupero su Largo Bordighera? - chiede Mirenda - Quando si vedranno finalmente gli operai al lavoro in modo continuo e non occasionale quasi fosse una forma di cortesia? Domande che pretendono risposte immediate e che questa amministrazione deve dare alla cittadinanza. Già da tempo ho presentato un piano di interventi che finora l’amministrazione non ha mai preso seriamente in considerazione. Lavori che andrebbero concentrati sopratutto all’interno della piccola bambinopoli frequentata ogni giorno da tantissimi ragazzini accompagnati dai genitori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento