menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Librino, beccato mentre realizzava opere abusive sul verde pubblico

Si tratta di un 21enne indagato per i reati di invasione di terreni ed edifici pubblici, abuso edilizio, gestione illegale di rifiuti speciali

Un pregiudicato che non si ferma all'alt che conduce i poliziotti verso la sua dimora scoprendo un parente che stava costruendo un immobile abusivo nella zona di viale Grimaldi. I fatti si sono svolti durante un posto di controllo a Librino: A.S non si è fermato all'alt degli agenti, ha inveito contro di essi e si è dato alla fuga. Così i poliziotti durante la notifica degli atti al suo domicilio hanno scoperto un parente, S. M. A. di 21 anni, mentre stava realizzando un'opera abusiva sul verde pubblico e lungo il passaggio pedonale del condominio. Inoltre è stata accertata la presenza di muratori in nero e all'interno di un cassone sono state notate circa 2 tonnellate di rifiuti speciali tra cui materiale di risulta, attrezzature da lavoro, un ponteggio, materiale edile, una piattaforma in cemento già realizzata e altro ancora.

Alla luce dei fatti accertati, S. M. A. è stato indagato per i reati di invasione di terreni ed edifici pubblici, abuso edilizio, gestione illegale di rifiuti speciali e, al fine di evitare la reiterazione del reato e tutelare l'ambiente, il tutto è stato sottoposto a sequestro penale preventivo. In relazione ai fatti verranno informati i competenti della polizia locale, Comune di Catania e Inps.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento