rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Controlli sulla listeria, laboratori facevano falsi referti: sequestri anche a Catania

Una panineria nella zona della "fera o luni", nel centro storico, serviva al pubblico prodotti a base di carne congelati all’origine, sprovvisti di etichettatura e documentazione obbligatoria attestante la rintracciabilità. Prodotti sequestrati e distrutti

Il nucleo anti sotificazioni Nas dei carabinieri di Catania, nell’ambito di controlli sulla filiera alimentare per il contrasto del recente fenomeno di contaminazione della listeria nei prodotti alimentari, ha effettuato dei controlli in dei laboratori di produzione di prodotti a base di carne e lattiero-caseari. Nel corso dei controlli dei carabinieri del Nas di Catania non sono stati rilevati casi di listeriosi ma sono state contestate alcune pratiche alimentari scorrette, con il conseguente sequestro di alimenti.

A Catania, una nota panineria nella zona della "fera o luni", nel centro storico, serviva al pubblico prodotti a base di carne congelati all’origine, totalmente sprovvisti di etichettatura e documentazione obbligatoria attestante la rintracciabilità, pertanto immediatamente sottoposti a sequestro e distrutti.

In un caseificio della provincia di Catania sono stati rinvenuti 10 litri di prodotto cagliante scaduto e numerosi flaconi di additivi chimici anonimi, fraudolentemente utilizzati per correggere le caratteristiche organolettiche di prodotti caseari non idonei alla commercializzazione, anch’essi sottoposti a sequestro.

Nel resto della Sicilia, controlli anche nella zona nebroidea del messinese, dove sono stati sequestrati prodotti caseari non tracciati. Individuati diversi laboratori artigianali di produzione insaccati e preparati a base di carne che non osservavano le procedure di rintracciabilità delle materie prime e tracciabilità dei prodotti finiti. Sono stati sequestrati quindi centinaia di chilogrammi di prodotti alimentari di origine incerta, i quali erano totalmente sprovvisti di etichettatura e documentazione commerciale attestante la cosiddetta “filiera alimentare”.

Numerosi controlli sono stati effettuati anche nell’ennese, dove sono stati sequestrati oltre 2mila chili di formaggi in fase di stagionatura, prodotti con materie prime di origine incerta e senza certificazioni.

Sul fenomeno sarà mantenuta alta e costante l’attenzione da parte dei militari del Nas di Catania che procederanno ad effettuare continue ispezioni sull’intero territorio interprovinciale di competenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sulla listeria, laboratori facevano falsi referti: sequestri anche a Catania

CataniaToday è in caricamento