Lungomare ripulito, Stancanelli: "Ora tocca ai cittadini mantenerlo così"

Dopo la pulizia straordinaria del lungomare, il Sindaco di Catania rivolge un appello ai catanesi: "I cittadini devono ora aiutarci a mantenerlo nelle condizioni in cui è adesso"

Come promesso, il lungomare che va da piazza Europa a Ognina- spiaggetta nera di San Giovanni Li Cuti compresa-  è stato ripulito in vista della stagione estiva. Adesso, l'appello del Sindaco Stancanelli ai catanesi: " I cittadini devono ora aiutarci a mantenerlo nelle condizioni in cui è adesso. Fare il bagno, passeggiare, assaporare il piacere di un gelato è più piacevole se si è in un contesto ordinato e pulito: dipende solo da tutti noi”. 

Il lavoro straordinario di pulizia è durato un intero giorno. Già era iniziato ieri, a cura degli operatori della ditta Oikos appaltatrice del servizio di pulizia comunale, ed è continuato ininterrottamente fin alle prime luci dell’alba. Per rimuovere quintali di cartacce, erbacce e altri rifiuti sono state d’aiuto essenziale anche le macchine.

Decespugliatori, spazzatrici, lance d’acqua a pressione, aspiratori, camion raccogli rifiuti e semplici ramazze sono state le armi vincenti con cui gli operatori hanno ripulito tutto. “E’ stato uno sforzo notevole- ha detto l’assessore al Mare, Massimo Pesce- con impiego importante di uomini e mezzi, sarebbe un peccato vanificarlo nel giro di pochi giorni. Usare, ad esempio, i cestini gettacarte è una maniera di contribuire a mantenere pulito e non costa nessuno sforzo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento