I "Lupi" arrestano pusher già coinvolto nell'operazione Stella Cadente

I carabinieri hanno arrestato il 21enne catanese Salvatore Fazio, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

I carabinieri della “squadra Lupi” del nucleo investigativo del comando provinciale di Catania hanno arrestato il 21enne catanese Salvatore Fazio, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, nello storico quartiere di San Cristoforo,  avevano avuto notizia della fiorente attività di “spacciatore a domicilio” svolta con "dedizione" dall’uomo, con una particolarità però: la consegna al cliente non si limitava alla singola dose ma in quantità consistenti. Fazio, tra l’altro, era già stato coinvolto nel gennaio del 2019 nell’operazione “Stella cadente”, eseguita dai Carabinieri di Catania che coinvolse 37 persone facenti capo al gruppo dei Nizza.

Così i militari sono andati nell'abitazione di Fazio in viale Moncada trovandolo mentre rientrava in tarda serata a casa con la compagna. Sin da subito il suo atteggiamento turbato ha fatto comprendere ai militari d’aver fatto centro e, infatti, in camera da letto hanno trovato 7 buste di polietilene contenenti complessivamente circa 150 grammi di marijuana nonché, in bagno, una bilancia di precisione sporca della stessa sostanza stupefacente. L’arrestato è stato rinchiuso in carcere, così come disposto dal giudice in sede di udienza per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento