Mareggiata del 28 settembre, Comune chiede lo "stato di calamità" per i danni subiti

La forte mareggiata accompagnata da vento e forti piogge, ha colpito la costa del litorale catanese provocando ingenti danni alle strutture o infrastrutture a servizio della balneazione, pubblica e privata, dalla playa fino alla scogliera

La giunta comunale presieduta da Salvo Pogliese ha deliberato la richiesta di dichiarazione dello stato di calamità per gli eventi atmosferici del 28 settembre 2018, quando una forte mareggiata accompagnata da vento e forti piogge, ha colpito la costa del litorale catanese provocando ingenti danni alle strutture o infrastrutture a servizio della balneazione, pubblica e privata, dalla playa fino alla scogliera.

L’iniziativa, proposta dall’assessore alla protezione civile Alessandro Porto, è finalizzata a sollecitare presso gli organi competenti, la dichiarazione dello stato di "calamità naturale" di tutto il territorio comunale.

La delibera della giunta comunale per questo verrà trasmessa alla Presidenza della Regione Siciliana, alla Prefettura di Catania, al Dipartimento di Protezione Civile della Regione Siciliana, all’Agenzia dell’Entrate ufficio di Catania e all’Ufficio Tecnico Erariale di Catania, Capitaneria di porto di Catania, ufficio Territorio Ambiente di Catania, Assessorato del Territorio e dell’Ambiente di Palermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nello stesso atto la Giunta Pogliese, ha demandato ai direttori responsabili delle aree tecniche del Comune e dell’area di Vigilanza, la verifica dello stato delle strutture pubbliche, del verde e delle strade comunali, e la stima dei danni subiti, nonché l’accertamento di quelli sofferti dai privati cittadini per abitazione ed attività commerciali, approntando le misure più urgenti e relazionando in merito agli interventi da effettuare nell’interesse della pubblica incolumità, al fine di attuare gli interventi più idonei per favorire la ripresa delle normali condizioni di vita nelle aree colpite da calamità", si legge nella nota del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento