Fumano marijuana in una scuola di Barriera, presi dalla polizia

Sono stati informati dei fatti il tribunale dei minori, la prefettura e i servizi sociali

La polizia di Stato ha eseguito un controllo volto a contrastare il l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti da parte di minorenni all’interno delle scuole di Barriera. Prima dell’inizio dell’attività scolastica, i poliziotti del commissariato Borgo Ognina hanno notato un assembramento di studenti che, visto l’atteggiamento sospetto, hanno deciso di fermare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo controllo ha dato esito positivo in quanto a due ragazzi è stata trovata della marjuana, poi sequestrata. I due studenti uno minorenne e l’altro maggiorenne gli è stato contestato l’uso personale di droga che prevede, tra l’altro, la sospensione della patente e il recupero terapeutico. Vista la minore età, sono stati informati i responsabili dell’istituto ai fini dell’affidamento e per garantire ai giovani la frequentazione delle lezioni scolastiche. Il Preside ha anticipato che saranno adottati i dovuti provvedimenti poiché i fatti sono accorsi all’interno dell’Istituto scolastico e, dei fatti menzionati, Sono stati informati dei fatti il tribunale dei minori, la prefettura e i servizi sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento