Cronaca

Micron, riunione al Comune: lavoratori, sindacati e sindaco chiedono intervento

"E' importante - ha detto Villari - un impegno straordinario dell'azienda per investire sulle nuove linee di produzione per dare un futuro all'intero comparto. E' essenziale una politica industriale del Governo verso questa direzione"

L'Amministrazione Comunale a fianco dei lavoratori della Micron e per il rilancio dell'Ente Valley, chiedendo al Governo nazionale e a quello Regionale interventi concreti. E' quanto emerso da una riunione a Palazzo degli Elefanti tra il Sindaco di Catania Enzo Bianco e i rappresentanti sindacali dei lavoratori della Micron sui quali incombe lo spettro di un taglio occupazionale paventato dall'Azienda, e che mette a rischio il futuro dello stabilimento di Catania.

L'incontro al Comune precede il tavolo convocato per domattina nel Ministero per lo Sviluppo Economico e al quale sarà presente anche l'Azienda. Alla riunione di oggi hanno partecipato per la Cgil il segretario Angelo Villari, per la Cisl Rosario Pappalardo, per la Uil Rosario Laurini e per Ugl e Uglm Luca Vecchio con le rappresentanze dei lavoratori Piero Nicastro per la Fim, Stefano Materia per la Fiom, Giuseppe Caramanno per la Uilm. "Nei miei mandati da sindaco - ha detto tra l'altro Enzo Bianco - ho seguito da vicino tutti i passaggi della vicenda, ottenendo risultanti lusinghieri che hanno dato vita all'Etna Valley. Dispiegherò una forte azione sul Governo per reperire risorse nazionali e europee e per l'attivazione dell'accordo di programma. Chiederò inoltre al presidente della Regione Crocetta e all'assessore regionale alle Attività produttive la massima attenzione sulla vertenza. La sorte della Micron è strettamente legata a quella delle altre due aziende del comparto della microelettronica di cui costituisce una costola, la Stm e la 3 Sun. Ecco perchè è giusto difendere e rilanciare lo sviluppo dell'Etna Valley".

"Apprezziamo l'impegno del Sindaco per una vicenda che tocca il nostro territorio - hanno dichiarato congiuntamente i rappresentanti sindacali dei lavoratori -. Il destino anche di una sola delle aziende è legato alle altre. Chiediamo alle istituzioni il massimo sostegno possibile sia a livello Comunale ma anche regionale e nazionale. Chiediamo vengano attivati gli investimenti dell'Europa che ha dichiarato strategico il comparto per il prossimo futuro.

"E' importante - ha detto Villari - un impegno straordinario dell'azienda per investire sulle nuove linee di produzione per dare un futuro all'intero comparto. E' essenziale una politica industriale del Governo verso questa direzione, accompagnata dal sostegno e dall'impegno delle istituzioni più vicine: Comune e Regione. Soltanto così l'Etna Valley potrà avere un futuro".

Dopo la riunione prevista per domani a Roma, alla quale il Comune sarà rappresentato dal Vicesindaco Marco Consoli, sindacati e rappresentanti dei lavoratori si incontreranno nuovamente con il sindaco". "Chiederò al Ministro Zanonato – ha concluso Bianco -  di venire a Catania, in novembre, per visitare gli insediamenti etnei  che rientrano nell'obiettivo 1 degli investimenti strategici decisi in questo campo dal Governo e dall'Europa. Mi farò anche parte diligente per attivare il credito d'imposta che può certamente esser utile per il rilancio di molte aziende”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Micron, riunione al Comune: lavoratori, sindacati e sindaco chiedono intervento

CataniaToday è in caricamento