Cronaca

Minacce e spintoni alla madre per 20 euro: arrestato

L’uomo era già noto ai militari a seguito di numerose denunce per analoghi fatti quindi i militari si sono recati presso l’abitazione della donna che ha loro raccontato di essere stata spintonata dal figlio con minacce

I carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale hanno arrestato un cittadino romeno di 32 anni, ritenuto responsabile del reato di estorsione. Nella mattinata l’operatore del 112 ha ricevuto la telefonata di una 47enne di origine romena, residente in viale Grimaldi nel quartiere di Librino, la quale lamentava di essere stata costretta per l’ennesima volta dal figlio a consegnargli somme di denaro che, se pur esigue, consentivano al suo nucleo familiare una dignitosa sussistenza. L’uomo era già noto ai militari a seguito di numerose denunce per analoghi fatti quindi i militari si sono recati presso l’abitazione della donna che ha loro raccontato di essere stata spintonata dal figlio con minacce di ritorsioni al fine di farsi consegnare la somma di 20 euro quindi, dopo aver ottenuto il denaro, aveva riconsegnato il cellulare alla sorella poi allontanandosi da casa. I militari lo hanno poi localizzato a cinquecento metri da casa e bloccato dopo un inseguimento a piedi al termine del quale, perquisito, aveva ancora la banconota estorta alla madre nella tasca anteriore dei jeans. L’arrestato è stato associato al carcere catanese di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e spintoni alla madre per 20 euro: arrestato

CataniaToday è in caricamento