Minaccia e diffonde video intimi della sua ex, arrestato

La signora, visibilmente scossa e agitata, non sentendosi più al sicuro neanche presso l’abitazione dei genitori è stata collocata in una struttura protetta per vittime di violenza

Ieri pomeriggio, agenti delle volanti hanno arrestato una persona perché responsabile del reato di atti persecutori nei confronti della ex compagna. La vittima aveva richiesto aiuto alla polizia chiamando al 112 e riferendo della condotta dell’ex convivente il quale era stato già da lei denunciato per stalking lo scorso 10 maggio. Nonostante ciò, l’uomo aveva continuato a perseguitarla con chiamate telefoniche e messaggi minacciosi, perfino presentandosi personalmente sotto l’abitazione dei genitori di lei dove la vittima aveva trovato rifugio, poco prima della chiamata d’emergenza. È scattato, così, l’intervento delle volanti che, nell’imminenza del pericolo che l’uomo potesse commettere un atto violento nei confronti dell’ex compagna, hanno battuto la zona segnalata. E l’accuratezza della perlustrazione ha dato i suoi frutti: lo stalker, infatti, è stato rintracciato proprio nelle vicinanze dell’abitazione della sua vittima, in attesa. I suoi propositi sono stati, però, interrotti dai poliziotti che lo hanno prelevato e condotto in Questura, dove la situazione si è evoluta sfavorevolmente per lui. Gli agenti, infatti, hanno invitato la signora a sporgere un’ulteriore denuncia, a supporto della quale la vittima ha anche fornito i messaggi giunti sul suo cellulare da parte dell’ex convivente, contenenti gli insulti e le minacce, anche di morte, ricevuti negli ultimi giorni; l’uomo avrebbe anche diffuso audio e video dei loro rapporti intimi. Quindi, i poliziotti hanno attivato il codice rosso. L’uomo, pregiudicato per il reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della precedente compagna, è stato arrestato e, su disposizione del PM di turno, rinchiuso in carcere. La signora, visibilmente scossa e agitata, non sentendosi più al sicuro neanche presso l’abitazione dei genitori è stata collocata in una struttura protetta per vittime di violenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento