Sedicenne 'irrequieto' finisce in comunità: rapinava nonna, mamma e sorella

I militari hanno accertato che il ragazzo di appena 16 anni, in più circostanze, si è reso responsabile di atti persecutori, minacce, rapina ed estorsione nei confronti della madre, sorella e nonna

I carabinieri di Piazza Dante hanno eseguito un ordine di applicazione di misura cautelare nei confronti di un 16enne, emesso dal GIP del tribunale per i minori di Catania, in seguito alla denuncia presentata dai familiari del minorenne.

I militari hanno accertato che il ragazzo, in più circostanze, si è reso responsabile di atti persecutori, minacce, rapina ed estorsione nei confronti della madre, sorella e nonna. Il giovane, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato collocato in una comunità per minorenni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento