Aveva nascosto la cocaina nel vano motore dell'auto, arrestato

Si tratta del 52enne Maurizio Viscuso, volto conosciuto dai carabinieri

I carabinieri di Giarre hanno arrestato il 52enne Maurizio Viscuso ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I militari erano impegnati in un servizio in borghese quando la loro attenzione è stata attirata da una loro vecchia conoscenza: Viscuso. L'uomo viaggiava a bordo di una Fiat 500 e i militari hanno così deciso di fermarlo per un controllo e, in effetti, i loro sospetti si sono rivelati fondati perché, sottoposto a perquisizione domiciliare e veicolare, è stato trovato in possesso di una pietra di cocaina di 11 grammi che aveva abilmente nascosto all’interno del vano motore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento