menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco Fenoglietti, vandalizzata la panchina rossa contro il femminicidio

La targa in memoria delle vittime dei violenza di genere realizzata dal Comune e dalla scuola San Giovanni Bosco nel maggio scorso all'interno del parco Fenoglietti è stata vandalizzata

Nel maggio scorso all'interno del parco Fenoglietti di piazza Risorgimento è stata realizzata, dal comune di Catania e dell'istituto comprensivo San Giovanni Bosco, una panchina rossa contro il fenomeno del femminicidio. Ieri mattina però, la targa in memoria delle vittime di violenza di genere è stata presa a sassate e spaccata. 

"Ancora una volta assistiamo ad un atto di vandalismo vergognoso - afferma Maria Grazia Felicioli, vice presidente della quinta municipalità - Di certo non sono questi barbari gesti a fermarci, anzi ci spingono ancora di più a proseguire la nostra battaglia contro il femminicidio. Riqualificheremo anche questa panchina e la faremo tornare più bella di prima perché riteniamo che si tratti di un simbolo importante ed efficace nel contrastare la violenza sulle donne".

"Fino a due giorni fa la panchina era ancora intatta - afferma la dirigente scolastica Alfia Pappalardo della scuola San Giovanni Bosco - e noi lo consideravamo un ottimo risultato perché il parco Fenoglietti è stato oggetto di numerosi atti vandalici negli scorsi anni. Nell'ultimo intervento comunale di ripristino del verde noi come scuola abbiamo adottato il parco, stipulando un protocollo con il Comune di Catania. In occasione delle iniziative di fine anno scolastisco all'interno del parco abbiamo realizzato con alcuni alunni uno spettacolo contro la violenza sulle donne e inaugurato la panchina rossa, in presenza di Vera Squatrito e Giovanna Zizzo, madri di Giordana Di Stefano e Laura Russo, vittime di femminicidio".

"Abbiamo scelto - continua la preside Pappalardo - di posizionare la panchina in modo tale che fosse ben visibile anche dall'esterno. Certamente non ci fermiamo davanti ad atti come questo, anzi abbiamo deciso di apporre a breve una nuova targa in metallo. Sappiamo quanto in questo quartiere sia necessario, proprio a partire dalla scuola, portare avanti progetti a favore della legalità e della non violenza e continueremo a lavorare proprio in questa direzione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento