menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Un passo avanti”, presentato progetto per abbattere le barriere architettoniche

Il pacchetto di iniziative si propone di stimolare su più fronti il senso civico dei cittadini e la partecipazione attiva ai processi di individuazione e risoluzione di varie problematiche. "L'iniziativa - ha sottolineato Marco Leonardi- mira all'abbattimento delle barriere architettoniche

"Un passo avanti. Per l’abbattimento delle barriere culturali e architettoniche" è il titolo della seconda iniziativa del laboratorio civico “MigliORA! Catania”, illustrata a Palazzo degli Elefanti dal presidente del Consiglio comunale, Marco Consoli, con gli interventi di Mirko Ragusa, consigliere della III Municipalità, Giovanni Saguto, presidente Confcommercio Catania, Salvo Mirabella, presidente associazione "Come Ginestre Onlus", e Marco Leonardi, rappresentante dell’associazione Actea, che ha realizzato il progetto-laboratorio con il patrocinio del Comune di Catania e la collaborazione di altre associazioni e della consulta comunale per l'integrazione dei portatori di handicap.

Il pacchetto di iniziative MigliORA! Catania si propone di stimolare su più fronti il senso civico dei cittadini e la partecipazione attiva ai processi di individuazione e risoluzione delle problematiche che interessano la città. Dopo il successo del primo appuntamento, il concorso fotografico “Non dare buca alla tua città”, che ha registrato migliaia di contatti e ha raccolto quasi 400 segnalazioni sulle buche cittadine, attivando gli interventi del Comune, sarà l'abbattimento delle barriere architettoniche e culturali il tema che coinvolgerà circa 250 attività commerciali e di ristorazione catanesi nell'arco dei prossimi quattro mesi. Negozi, bar, ristoranti saranno sottoposti a sopralluoghi da parte di rappresentanti dell'associazione Actea e delle associazioni partner, che verificheranno il rispetto delle norme sulle barriere architettoniche e l'accessibilità ai soggetti che soffrono di una limitata capacità motoria. Le strutture che saranno giudicate idonee saranno premiate con la pubblicizzazione sui social network e sul sito, con l'apposizione sulla vetrine di un apposito bollino di qualità e, inoltre, saranno inserite nella speciale guida cartacea tuttocittà che sarà pubblicata a ottobre col supporto di sponsor privati.

“Ringrazio i responsabili dell'associazione Actea e delle associazioni partner - ha detto il presidente Marco Consoli - per un progetto che si prefigge di migliorare la città e che già da diverse settimane dimostra l'importanza del connubio con il Comune, con il raggiungimento di considerevoli risultati, favoriti anche dall'azione del nostro Ufficio per le relazioni con il pubblico. Ringrazio inoltre – ha aggiunto Consoli - il presidente della Confcommercio Catania, Giovanni Saguto, per il fattivo contributo che dà e ha sempre dato a favore della città”.

“L'iniziativa – ha sottolineato Marco Leonardi, ideatore del progetto - mira all'abbattimento delle barriere architettoniche ma anche alla eliminazione, attraverso attività di informazione e sensibilizzazione, di quelle barriere culturali che ostacolano la risoluzione del problema”.

Hanno collaborato all'iniziativa anche le associazioni: Oltre il limite.Senza limiti, CittadinanzAttiva, Unitalsi Catania, Il Faro Onlus, Comitato Italiano Paralimpico, Anffas Onlus Catania.

Nel corso dell'incontro si è svolta inoltre la premiazione dei vincitori del concorso "Non dare buca alla tua città": Christian Ventura, Salvatore Barcella, Gilda Giannetto, Davide De Martino. I premi (voucher, viaggi, cene, occhiali) sono stati offerti dagli sponsor Rosalpe Viaggi, Ottica Solstyle, Coupon, Trattoria Vecchia Aci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo: come eliminarlo

Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento