Paternò, centri diurni "per nonni" chiusi: la protesta di anziani e operatori

Una delegazione di anziani ed operatori è stato ricevuta dal vice sindaco Carmelo Palumbo e dall'assessore Nino Lombardo: la giunta comunale vuole trovare le risorse, circa 5 mila euro, per avviare una proroga del servizio

Sit - in di protesta a Paternò, davanti la sede del comune, da parte di un centinaio di anziani che frequentano i due centri diurni "Nonno per amico" e "Casa Coniglio".

A manifestare anche i 4 operatori sociali, tre ausiliari e un assistente sociale fermi dallo scorso 7 luglio, in quanto il loro contratto a progetto è scaduto.

Vista l’assenza degli operatori “Nonno per Amico” resta solo il pomeriggio, mentre “Casa Coniglio” resta chiuso. Una delegazione di anziani ed operatori è stato ricevuta dal vice sindaco Carmelo Palumbo e dall’assessore Nino Lombardo: la giunta comunale vuole trovare le risorse, circa 5 mila euro, per avviare una proroga del servizio fino al 31 dicembre 2013. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento