Picchia la moglie in presenza dei familiari: arrestato

La donna ha chiamato la polizia che è intervenuta a bloccare l'uomo, un 41enne di nazionalità indiana

Nella tarda serata di ieri, personale delle Volanti ha arrestato un 41enne di nazionalità indiana per maltrattamenti in famiglia. Nello specifico, le volanti sono interventute presso l’abitazione di una famiglia nel quartiere San Cristoforo a seguito della richiesta di aiuto di una donna che era stata malmenata dal marito. La signora, che ha formalizzato la denuncia in Questura, ha dichiarato ai poliziotti che fin dai primi giorni di matrimonio il marito, avente una concezione fortemente patriarcale della famiglia, si era dimostrato irascibile e violento verbalmente nei suoi confronti e nei confronti del figlio minore di 8 anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella giornata di ieri, l’uomo in evidente stato di alterazione psico-fisica, dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, di cui abusa quotidianamente, ha mostrato segni di nervosismo nei confronti dei familiari al punto da rompere il tablet con cui giocava il figlioletto e poi picchiare con schiaffi al volto e pugni alle braccia e al costato la donna. Nel frattempo è giunto nella stanza in cui si trovavano il fratello della signora, con loro convivente, e solo allora la donna è riuscita a scappare in strada e a chiamare la polizia, mentre il marito ha continuato a urlare e proferire nei suoi confronti minacce di morte. A seguito della denuncia della donna, della testimonianza del di lei fratello e della gravità dei fatti, accaduti in presenza di un minore, l’uomo è stato arrestato e su disposizione del magistrato di turno collocato agli arresti domiciliari. La donna, dolorante per le botte ricevuto, e il figlio, temendo per la propria incolumità, hanno preferito trasferirsi in altra sistemazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Blitz antidroga a San Cristoforo, sequestrati cocaina e 7 mila euro in contanti

  • Il Gruppo Arena lancia l’ultimo modello di Superstore

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, avvocato positivo: scatta protocollo di sicurezza al palazzo di giustizia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento