Gli revocano casa popolare e da fuoco al condominio: arrestato piromane

Ieri pomeriggio un 62enne di Mascalucia ha appiccato il fuoco ad un condominio per ripicca verso le istituzioni

Un piromane di 62 anni, già affidato in prova ai servizi sociali, è stato arrestato dai carabinieri dopo aver appiccato un incendio doloso in un condominio di Via Pulei, a Mascalucia. Sembra che il folle gesto sia nato da una sorta di rivalsa nei confronti delle istituzioni che alcuni anni fa, a causa dei mancati pagamenti degli oneri previsti per legge, gli revocarono l’assegnazione della casa popolare proprio in quel palazzo.

Ha preparato dei cumuli di legno e plastica e, piazzandoli in diversi punti attorno all’area condominiale ha appiccato il fuoco con della benzina provocando un incendio che si è esteso anche alle campagne vicine per oltre mille metri quadri.

La gente, terrorizzata, ha chiamato i carabinieri che sono riusciti, nel giro di qualche minuto, a raccogliere notizie utili per l’identificazione del piromane, bloccato poco dopo in paese con le mani ancora annerite e maleodoranti. Per domare le fiamme c’è voluto l’intervento dei pompieri di Catania. L'uomo è stato relegato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento