Playa e Vaccarizzo: attivate guardie mediche turistiche

Con l'inizio dell'estate, il litorale Playa di Catania si dota di una Guardia medica turistica. Il presidio è attivo in viale Kennedy

Con l’inizio della stagione estiva, il litorale Playa di Catania si dota di una Guardia medica turistica. Il presidio è stato attivato nei giorni scorsi in viale Kennedy, vicino al Lido Azzurro, e sarà operativo dalle ore 8 alle ore 20, sia nei giorni festivi che in quelli feriali. È stata annunciata, inoltre, dall' 1 luglio, l’apertura di una Guardia medica turistica anche nella zona di Vaccarizzo, nei pressi del Villaggio Delfino.

Lo scopo di questi presidi sanitari è duplice: da una parte non intasare inutilmente i già congestionati ospedali cittadini, dall’altra dare assistenza ai turisti che – lontani da casa - non possono rivolgersi al proprio medico di famiglia.

All’inaugurazione della struttura, era presente il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale Giuseppe Calaciura, il quale ha sottolineato che con la Guardia medica turistica si vuole garantire la serenità dei bagnanti fornendo loro un’assistenza capillare e puntuale. Le cure fornite riguarderanno però solo i cosiddetti “codici bianchi”; nei casi più gravi il paziente verrà inviato alle strutture ospedaliere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

  • Coronavirus, frenata dei contagi in Sicilia con +71 rispetto a ieri: a Catania solo +3

  • I casi positivi nella provincia di Catania sono 453 ( + 48): aumentano i ricoverati

Torna su
CataniaToday è in caricamento