rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Zafferana Etnea

Presunti atti intimidatori agli organizzatori dell’Ottobrata Zafferanese

Due auto ed un furgone appartenenti a Salvo Coco, Francesco Campione e Rosario Lo Presti sono stati dati alle fiamme la scorsa notte e non si esclude la probabile natura dolosa del grave atto

Il Sindaco di Zafferana Etnea, Alfio Vincenzo Russo, stigmatizza i presunti atti intimidatori perpetrati nei confronti del presidente del Comitato organizzatore dell’Ottobrata, del suo vice e del titolare di un bar cittadino.

Due auto ed un furgone appartenenti a Salvo Coco, Francesco Campione e Rosario Lo Presti sono stati dati alle fiamme la scorsa notte e non si esclude la probabile natura dolosa del grave atto.

“Il presunto vile attentato agli organizzatori dell’Ottobrata Zafferanese è forse il risultato della nostra ferrea volontà di perseguire e mettere in pratica, a tutti i costi, i concetti di legalità e trasparenza. Il Comune di Zafferana, l’Amministrazione che guido -afferma con forza il primo cittadino- non si piega e non si piegherà mai a nessuna forma di intimidazione. Esprimo la mia piena e incondizionata solidarietà a coloro che hanno subito questi gravi atti intimidatori e continuo a sostenerli nella loro attività improntata alla correttezza e massima trasparenza. Zafferana è e continuerà ad essere un esempio virtuoso nell’amministrazione del territorio, nell’organizzazione di tanti eventi che contribuiscono alla destagionalizzazione turistica con il coinvolgimento di tanti nostri concittadini, anch’essi impegnati fattivamente nello sviluppo e promozione del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti atti intimidatori agli organizzatori dell’Ottobrata Zafferanese

CataniaToday è in caricamento