menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

Pronto soccorso, Fnp Cisl: questionario per l'utenza su tempi di attesa e strutture

Il questionario sarà distribuito già da lunedì nelle maggiori strutture ospedaliere etnee. Le segnalazioni delle varie esperienze potranno essere fatte anche per telefono

Dal tempo di attesa al mezzo impiegato per arrivare, dalla sala d’attesa al presidio territoriale. Sono sette le domande, per lo più a risposta multipla, contenute nel questionario elaborato dalla Fnp Pensionati Cisl di Catania indirizzato all'utenza dei maggiori pronto soccorso etnei. Obiettivo: una indagine conoscitiva tra gli utenti dei pronto soccorso di Catania e provincia. 

Il questionario sarà distribuito già da lunedì nelle maggiori strutture ospedaliere etnee. Le segnalazioni delle varie esperienze potranno essere fatte anche per telefono, allo 095 317255, o nella sede della Fnp Cisl di via V.zo Giuffrida 160, entro il 15 ottobre. I risultati costituiranno un dossier che sarà reso pubblico in occasione di future iniziative della Cisl sulla sanità siciliana e catanese.
 
"La recente affermazione che attese di 30 ore per un codice verde sarebbe un dato non eccessivo – dichiara Marco Lombardo, segretario generale della Fnp Cisl catanese – ci ha sorpreso negativamente. Perché ben oltre il 67% dell’utenza dei pronto soccorso è costituito da persone anziane. Per loro, attese anche molto al di sotto rappresentano un disagio insopportabile. Per questo vogliamo verificare tra l’utenza dei pronto soccorso le varie esperienze vissute, il gradimento del servizio e delle strutture, in un questionario snello e di facile comprensione".
 
"Sarà nostro compito – aggiunge – rendere pubblico e consegnare nelle mani dei vertici della sanità regionale il dossier che ne verrà fuori, nell’interesse non solo dei pensionati che rappresentiamo ma anche di tutti i cittadini. E anche per chiedere il compimento della riforma sanitaria regionale, con l’attivazione dei presidi territoriali per limitare l’afflusso negli ospedali e rendere più agevoli anche l'accesso alle visite specialistiche e strumentali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Padel mania: benefici e controindicazioni

Ristrutturare

Muro portante - Come abbatterlo in sicurezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento