Pubblicava foto di donne nude con il volto della ex, arrestato per stalking

Continui squilli telefonici e affissione per le strade cittadine di numerose locandine che vedevano il suo volto posto, con apposite modifiche grafiche, su quello di altre donne in pose provocanti e che riportavano il suo recapito telefonico

La Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania ha eseguito un’ordinanza di misure cautelari degli arresti domiciliari nei confronti di un trentasettenne catanese, ritenuto responsabile di atti persecutori (stalking) a danno di una coetanea con cui in passato aveva intrattenuto una relazione sentimentale durata anni. L’ordinanza è stata emessa dal Gip del Tribunale di Catania su richiesta della Procura Distrettuale.

I fatti denunciati dalla donna alla Polizia risalgono alla scorsa estate, quando  l’uomo creò diversi profili su un noto social network nominandoli con il nome della sua vittima; nel contenuto di tali spazi web furono pubblicate numerose immagini di donne in posa di nudo appositamente modificate con il volto della vittima.  

La donna, è stata costretta a presentare ben sei denunce. Continui squilli telefonici e affissione per le strade cittadine di numerose locandine che vedevano il suo volto posto, con apposite modifiche grafiche, su quello di altre donne in pose provocanti e che riportavano il suo recapito telefonico. L’odierno arrestato aveva cercato di non lasciare tracce, anche quelle di natura informatica, accedendo a internet mediante accessi abusivi a reti wi-fi altrui.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito delle complesse indagini della Polizia, la Procura ha disposto perquisizioni domiciliari e informatiche nel corso delle quali sono stati rinvenuti numerosi elementi probatori che hanno confermato la responsabilità dell’odierno arrestato. Sulla base di questi elementi di prova la Procura ha richiesto la misura della custodia in carcere ed il Giudice delle indagini preliminari, considerata l’incensuratezza dell’indagato, ha disposto un’ordinanza cautelare degli arresti domiciliari nonché il distacco di tutte le linee o account per la connessione a internet riconducibili all’arrestato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento