Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Picanello / Viale Vittorio Veneto

"Io, rapinata lungo il viale Vittorio Veneto in pieno giorno"

La storia della nostra lettrice che nella giornata di ieri, 18 giugno, in pieno centro ha subito il furto del proprio smartphone

"Sono ancora sotto choc. Ho fatto il mio dovere e ho denunciato alle autorità ma resta tanta paura per quello che è accaduto". Sono queste le parole di Lucia - utilizziamo un nome di fantasia -, una ragazza che si è rivolta a Catania Today per raccontare la sua storia e per mettere in guardia gli altri cittadini. Sono stati pochi attimi, quelli della rapina, che però non dimenticherà facilmente anche perché i fatti sono accaduti in una zona densamente trafficata, centrale e in pieno giorno. 

"Erano le 12,40 circa - spiega la nostra lettrice - quando mi trovavo lungo il viale Vittorio Veneto. Stavo attraversando sulle strisce ed ero arrivata quasi dall'altra parte della strada con lo smartphone in mano. Improvvisamente una moto mi è passata pochi millimetri dal volto e mi ha strappato di mano il telefono. Era un ragazzo molto giovane, sui 20 - 25 anni, che ha messo lo smartphone in bocca ed è scappato a tutto gas. E' accaduto tutto in una frazione di secondo e appena ho realizzato mi sono spaventata molto".

Lucia, infatti, pensa se si fosse trovata lì una persona più anziana: "E se fosse caduta? Oppure se avessi opposto resistenza cosa sarebbe successo? E' gente che non guarda in faccia a nessuno e capace di tutto". La ragazza poi ha denunciato il furto e bloccato la scheda del telefono. Ha voluto raccontare questo episodio di micro criminalità che però spaventa e fa perdere la percezione di sicurezza, specie se si cammina in pieno giorno in una delle arterie più frequentate della città. Una città che dovrebbe avere una vocazione turistica e commerciale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io, rapinata lungo il viale Vittorio Veneto in pieno giorno"

CataniaToday è in caricamento