Rapinano bar a Scordia, arrestati dalla polizia

In manette sono finiti Demy Alfio Mascali e Sebastiano Mazzocca, pluripregiudicati per reati contro il patrimonio

Ieri notte, la polizia ha arrestato Demy Alfio Mascali (del 1998), e Sebastiano Mazzocca (del 1994), pluripregiudicati per reati contro il patrimonio. Intorno alle ore 2:20, la sala operativa della Questura di Catania ha diramato nota radio relativa a un furto in atto presso un bar sulla strada statale 114 ad opera di due individui con volto travisato da passamontagna.

L’azione criminale è stata seguita a mezzo di videosorveglianza da personale di un istituto di vigilanza che -  in contatto con la sala operativa -  ha fornito agli agenti delle Volanti ulteriori elementi sui malfattori. I poliziotti, raggiunto il luogo indicato dall’operatore radio, sono riusciti ad intercettare in via S. Giuseppe la Rena l’auto dei fuggiaschi, i quali, erano ancora con il viso travisato. I due malviventi, avvistata l'auto-pattuglia, hanno cercato di dileguarsi in tutta fretta ma gli agenti dopo un breve inseguimento sono riusciti a bloccarli nei pressi dello svincolo di via Priolo.

Nelle tasche del giubbotto del Mascali è stato rinvenuto un passamontagna e diverse banconote di vario taglio nonché soldi a monete per un ammontare complessivo di 1248,90 euro, inoltre, all’interno del mezzo utilizzato dai due malfattori, sono stati rinvenuti: una cassa di un registratore di cassa contenente 200,00 euro in banconote; delle monete di diverso taglio; 9 confezioni di caffè; 10 bottiglie di super alcolici; 310 biglietti gratta e vinci, 1 tablet, e alcune paste di mandorla preincartate, con su scritto il nome di una pasticceria di Scordia, nonché diversi attrezzi da scasso. I poliziotti a seguito di un sopralluogo presso il bar in questione, hanno potuto accertare che i due malfattori si erano introdotti all’interno dell’attività commerciale, forzando una finestra blindata scorrevole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giunto sul posto, il titolare dell’attività commerciale ha dichiarato che i soggetti si erano impossessati del cassetto del registratore di cassa contenete la somma di 200 euro e un piccolo tablet utilizzato per prendere le ordinazioni ai tavoli. Gli operatori di polizia, sono riusciti a rintracciare anche l’altro titolare del bar pasticceria di Scordia, il quale, ha confermato che durante la notte aveva subito un furto presso la propria attività commerciale, dove veniva asportata della merce di pasticceria nonché la somma 1250,00 euro. Infine, la perquisizione domiciliare presso l’abitazione del Mazzocca ha dato esito positivo poiché, all’interno dell’appartamento è stata rinvenuta altra refurtiva, tra cui, tabacchi di vario genere, un notebook, ed altra merce, in corso di inventariato. I due malviventi, condotti in Questura, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento